Gp Melbourne Riassunto Qualifiche: Che pole di Hamilton!

Era tutto un bluff. Un mese intero a dire che la Ferrari era la favorita e che aveva almeno mezzo secondo di vantaggio su Mercedes. Dicevano così in coro Toto Wolff e Lewis Hamilton, fino alla giornata di ieri. Invece, quando davvero conta, la Mercedes esce allo scoperto. Pole position di Lewis Hamilton con un giro stratosferico ( 1:20:486 ), seconda posizione per Valtteri Bottas ( 1:20:598 ) e terzo Vettel, sorprendentemente lontano ( 1:21:190 ). La Ferrari non è riuscita nemmeno a piazzare le due vetture in seconda fila, dato che Max Verstappen è riuscito a sopravanzare Leclerc all’ultimo tentativo. E’ vero, la Ferrari ha accumulato più o meno lo stesso distacco che accusava lo scorso anno, quando poi andò a vincere la gara ma, quando l’anno scorso Vettel partiva quanto meno in seconda posizione, quest’anno ci sarà Bottas a guardare le spalle al campione del mondo in carica. In generale, tutte le sessioni di qualifica sono state tiratissime, con tanti colpi di scena e tantissime vetture racchiuse in pochi decimi.

Le vere soprese sono state le eliminazioni incredibili di Gasly, Sainz e Stroll in Q1. Questo perchè i loro rispettivi compagni di squadra hanno tutti raggiunto la Q3, facendoli sfigurare nei confronti. Abbiamo visto una Toro Rosso consistente, con Kvyat (15°) e Albon (13°) veloci e anche loro molto vicini agli altri team. Eliminato anche GIovinazzi in Q2 a causa del traffico trovato nel suo giro di lancio che non gli ha permesso di portare in temperatura pneumatici e freni, dopo un’ottima Q1 chiusa al 4° posto. A sorpresa eliminate in Q2 le due Renault con Ricciardo (12°) e Hulkenberg (11°) che sicuramente si aspettavano di più da questa vettura. Ottimo invece Perez che partità in 10° posizione e Raikkonen 9°. Menzioni speciali per Norris che, da rookie, centra l’ottava posizione e per la Haas, super in questa qualifica, qualificandosi 6° con Grosjean e 7° con Magnussen, apparendo come la favorita per la lotta al 4° posto costruttori. Ed ora che la prima qualifica della stagione è stata archiviata, non ci resta che aspettare domani, quando alle 6:10 si spegneranno i semafori e vedremo se la Mercedes vincerà in scioltezza, se la Ferrari saprà ritrovare la competitività, se la Red Bull potrà inserirsi in lotta e se la lotta dietro i top team sarà davvero così infuocata come promette di essere. Non mancate, ci sarà da divertirsi!

Articolo scritto da Vincenzo Ferrara FACEBOOK INSTAGRAM