Le 10 migliori citazioni di Lewis Hamilton

Lewis Hamilton è ,senza ombra di dubbio, uno dei migliori piloti della storia della F1. Vincitore di 4 campionati del mondo, l’inglese ha guidato per McLaren e Mercedes, dimostrando anno dopo anno il suo immenso talento, affermandosi sempre di più e diventando idolo dei fans.

Vista anche la recente situazione con Raikkonen e le conseguenti dichiarazioni rilasciate dal pilota di Stevenage, andiamo a scoprire le 10 migliori citazioni di Lewis Hamilton.

1.

“Mio fratello si è sentito dire che non sarebbe stato in grado di camminare, che non sarebbe stato in grado di suonare la batteria, che non sarebbe stato in grado di guidare una macchina da corsa – e lui poi ha fatto tutte queste cose. Ha sconfitto i pronostici e le previsioni, ha sconfitto la disabilità. Lo guardo e sono così ispirato dalla sua mentalità e da quanto siano incredibili il suo corpo e la sua mente. Nulla è impossibile. Mio fratello lo ha dimostrato.”

2.

“Non riesco a pensare una morte migliore che in pista, facendo ciò che amo. Se toccasse a me, vorrei che avvenisse mentre sono al volante di un’auto da corsa.”

3.

“Il momento più bello non è quando hai vinto e tutti ti abbracciano. Il momento più bello è la mattina della gara quando ti svegli e te la fai sotto. Quella sensazione di aver fatto tutto il possibile e di essere pronto. E questa sensazione chi gioca sporco non potrà provarla.”

4. (In riferimento al dominio del binomio Vettel-Red Bull)

“Capisco cosa sta succedendo ai tifosi perché ricordo ancora i tempi di Schumacher. Mi ricordo che mi svegliavo per guardare la partenza, poi andavo a dormire e riaprivo di nuovo gli occhi alla fine della gara perché sapevo già cosa sarebbe successo. Sono più o meno certo che un sacco di gente sta facendo la stessa cosa oggi. Almeno, nella mia famiglia è così.”

5.

“Se non hai le palle di frenare tardi, è un problema tuo.”

6.

“Nel 2007 in Brasile scesi dalla macchina incavolato col mondo intero, avevo appena perso il mondiale. Sono rientrato nei box e ho visto mio fratello: ci sono cose più importanti di un mondiale di F1”

7.

“Uno squalo? No, penso di assomigliare più ad una pantera. Uno squalo ti attacca da dietro a tua insaputa. Con la pantera invece, sai che sta arrivando – ma ti prende comunque…” ( Brasile 2014)

8.

“In realtà finire dritti contro una barriera è piuttosto emozionante – la parte iniziale, la parte iniziale è abbastanza divertente, specialmente quando finisci nella ghiaia e spicchi il volo, poi si avvicina il botto e pensi: “erk – farà male!”

9.

“Michael (Schumacher) era un pilota fenomenale, ma per me Ayrton Senna è il migliore di sempre. Se riuscissi a vincere un campionato sarebbe fantastico; se riuscissi a vincerne tre, come Ayrton, sarebbe un sogno. Ma in ogni caso vorrei essere io il migliore di sempre”

10.

“Il sostegno dei tifosi è un’esperienza indescrivibile, è davvero incredibile. E la motivazione che prendo da questo sostegno è enorme. Cerco di immaginare cosa significa per i tifosi che si alzano presto per viaggiare fino al circuito e per assistere alla gara. Cerco e considero ciò che sentono, perché lo fanno. E voglio essere sicuro di dare il mio meglio per loro.”