Ocon gira con la scorta: il popolo messicano non dimentica

25 Giugno 2017. Al 17esimo giro del GP d’Europa, Esteban Ocon chiude a muro il compagno di squadra Perez, rovinandogli la gara. Questo è solo l’episodio più celebre dell’accesa rivalità che coinvolgerà i due piloti Force India, ricca di contatti, scuse, discussioni e team radio.

4 mesi dopo, il circus della F1 arriva in Messico. Il Checo Perez è chiaramente l’idolo di casa: una nazione intera lo sostiene a gran voce. Ad ogni suo passaggio sul rettilineo principale è il delirio. È lui l’eroe del popolo messicano.

E poi c’è un piccolo dettaglio: il popolo messicano non dimentica. Non dimentica quel pomeriggio di Baku, non dimentica tutti gli episodi conflittuali fra l’idolo di casa e il compagno di squadra. E di conseguenza, l’accoglienza per Ocon è leggermente ostile. Ma giusto leggermente: il pilota francese riceve numerose di minacce di morte dai tifosi messicani, a tal punto da essere costretto a girare con la scorta….

Il francese peró, reagisce bene alla situazione: in qualifica non solo tiene dietro il compagno di squadra idolo della folla, ma addirittura si piazza davanti alla Red Bull di Daniel Ricciardo.
Ma manca ancora la gara: siamo sicuri che i due piloti Force India lotteranno per tutta la gara e vedremo se il talentino francese riuscirà a sottomettere il Checo e il Messico intero. Appuntamento a stasera.