Re Carlo I°

Partiamo con il dire che il Gran Premio d’Italia 2019 è stato meraviglioso. Non per i tanti sorpassi, non per i giri veloci, ma per l’intensità. Liberty Media sta facendo di tutto per aumentare lo spettacolo in gara, modificando i regolamenti per permettere più sorpassi ai piloti, ma credo che siamo tutti d’accordo nel dire che la vera F1 è questa. Fatta di ansia per i tifosi, di pressione per i piloti e agitazione per gli addetti ai lavori di ogni team.

Re Carlo I°

Perchè oggi ha vinto Leclerc. Perchè è stato il pilota che ci ha messo più cuore e più grinta. L’urlo che ha lasciato andare a fine gara nel team radio parla da solo. Una gara quasi perfetta la sua (“quasi” soltanto per quell’errorino alla prima variante e per quella reprimenda alla Roggia), sempre in testa, salvo quando Bottas è rimasto in pista per avere gomme più fresche a fine gara, e sempre con la pressione enorme di avere un 5 volte campione del mondo alle spalle. A meno di un secondo. Ogni giro a tiro DRS. C’è da dire che la PU Ferrari ha fatto del suo. La Mercedes, in rettilineo, con scia e DRS, era comunque diversi Km/h più lenta della Rossa. Hamilton ci ha provato soprattutto nei primi giri dopo il Pit Stop, quando lui aveva gomme medie e Leclerc aveva appena montato le dure, più difficili da mandare in temperatura. La difesa alla prima variante, e poi quella al limite, alla Roggia, hanno praticamente messo una pietra enorme alla possibilità di vittoria per Hamilton che, complice anche qualche suo errore, ha lasciato sfilare Bottas, permettendo al finlandese di attaccare Leclerc. Nulla da fare, Bottas si è dimostrato ancora una volta troppo molle nell’attaccare il pilota davanti e Leclerc ha avuto quasi vita facile nell’arrivare al traguardo da 1°.

Il nuovo che avanza

Leclerc è l’uomo che riporta la Ferrari a vincere in quel di Monza, successo che mancava da 9 anni. Quel corpo a corpo vinto con Hamilton sa tanto di passaggio del testimone. Hamilton è avviato alla conquista del 6° titolo mondiale, ormai praticamente vinto. L’anno prossimo, se la Ferrari dovesse mettere in pista una vettura da mondiale, Leclerc sarà un grande sfidante per Lewis Hamilton e sicuramente, visto oggi, non sarà affatto scontato l’esito di questo possibile scontro. Avevamo già avuto un assaggio della F1 del futuro con Verstappen-Hamilton e Verstappen-Leclerc, oggi abbiamo visto confermarsi le aspettative. Il futuro della F1 è roseo se ci saranno questi piloti a giocarsela. Re Carlo I° è salito al trono, spetterà agli altri spodestarlo, anche se si rivelerà un’impresa molto ardua.

Articolo scritto da Vincenzo Ferrara.